Perchè isolare

Un isolamento adeguato per ridurre i costi energetici. Un adeguato isolamento termico delle pareti esterne garantisce il controllo del bilancio energetico dell’edificio e la riduzione dei costi. Gli interventi di coibentazione termica assumono un ruolo sempre più importante grazie alla cresciuta consapevolezza ambientale. I moderni materiali edili devono svolgere molte funzioni e non possono quindi soddisfare tutte le esigenze in ugual modo.

 

risparmio-energetico-natural-domusI materiali con buone proprietà termoisolanti presentano nella maggior parte dei casi cattive proprietà di fonoassorbenza e viceversa. L’impiego di materiali coibentanti d’ottima qualità aumenta i costi totali di costruzione (circa 2-3%) ma contribuisce a ridurre fino a circa il 50% i costi di riscaldamento. Il risparmio conseguito sui costi energetici riesce così a far ammortizzare in breve tempo la maggiore spesa iniziale. L’isolamento termico non garantisce solo un risparmio in termini economici ma riduce anche le emissioni di CO2. Una casa unifamiliare di medie dimensioni dotata d’isolamento termico produce ogni anno circa 3 tonnellate in meno di CO2 rispetto ad una casa non coibentata. Rapportando la casa ad un’auto, questo risultato corrisponde a 15.000-20.000 km. Vale la pena quindi verificare i consumi, non solo della propria auto! Non solo tetti e pareti esterne necessitano di coibentazione, ma anche tutte quelle parti che sono a contatto con il terreno, come, ad esempio, i pavimenti delle cantine e le pareti di scantinati abitabili. Anche le aree di collegamento devono essere trattate come i tetti e dotate di adeguata coibentazione. Lo stesso vale per i tetti piani e le terrazze. Particolare attenzione merita il problema dei ponti termici poiché queste aree sono difficili da correggere e potrebbero essere fonti d’umidità. I ponti termici si riscontrano soprattutto in corrispondenza delle aree di giunzione con i solai, delle nicchie di inserimento dei radiatori e degli architravi di porte e finestre. Il parametro di valutazione dell’isolamento termico é il coefficiente di trasmittenza termica U che definisce la dispersione di calore dei materiali di un determinato spessore. Il coefficiente di trasmissione termica (W/m2K) é dato dalla potenza termica dispersa in un determinato periodo di tempo su un mq di superficie per ogni grado (Kelvin) di differenza tra due superfici, minore é il coefficiente U, migliore sarà l’isolamento termico.